Lenti ZEISS BlueGuard: la nuova generazione di lenti per occhiali che bloccano la luce blu


Cosa è lo stress visivo digitale?


Mal di testa, visione sfuocata, secchezza oculare o occhi che bruciano sono tutti sintomi comuni dello stress visivo digitale (DES) che può essere causato dall'uso prolungato di dispositivi digitali. Tablet, smartphone e computer emettono una quantità importante di luce blu che può avere effetti intraoculari come dispersione e aberrazione cromatica longitudinale.


Oggigiorno la luce blu dannosa può essere bloccata attraverso un trattamento antiriflesso specifico applicato alle lenti, come ZEISS BlueProtect, o attraverso il materiale stesso della lente.

Le lenti ZEISS BlueGuard incorporano le proprietà di blocco della luce blu nel materiale con cui sono realizzate. Questo ci consente di applicare di serie il trattamento antiriflesso ZEISS DuraVision Platinum, ad oggi soluzione premium disponibile per lenti ZEISS.

Come funzionano le lenti che bloccano la luce blu?


Una parte della luce emessa dal sole rientra nello spettro blu, ma anche quasi tutti i moderni dispositivi digitali e le lampadine a LED emettono luce blu. Diversamente dalle radiazioni UV, la luce blu penetra negli occhi e un'esposizione eccessiva può causare stress visivo e visione sfuocata. La luce blu influenza anche i ritmi circadiani del corpo e la capacità di produrre melatonina, quindi può avere un effetto sul sonno.

Le lenti contro la luce blu possono bloccare quella parte dello spettro della luce blu potenzialmente dannosa e irritante.






Fonte: zeiss.com